Marinatura gamberetti: 2 ricette facili

I gamberetti sono crostacei molto versatili in cucina, si prestano bene per la preparazione di tantissime ricette. Dal sapore delicato e dalla carne leggermente dolce, sono già buoni se saltati in padella da soli con un pizzico di sale. Scopriamo come valorizzare al meglio la carne gustosa di questo crostaceo. Di seguito vi propongo due ricette semplici per marinatura gamberetti che possono esaltare al massimo il carattere dei tuoi piatti.

Grigliati, saltati in padella per un piatto di pasta, al forno… sono davvero tanti i modi di preparazione. Se vuoi davvero rendere gustosi i tuoi gamberetti puoi applicare una marinatura. Per quanto riguarda i crostacei, così come i pesci, il tempo dedicato a questa operazione si riduce davvero al minimo.

Come funziona la marinatura?

Gli elementi fondamentali delle marinature sono una parte grassa e una parte acida, insieme a vari tipi di zucchero e altri componenti aromatici.

Lo scopo dei grassi è quello di veicolare meglio gli aromi nella carne, in quando molte componenti aromatiche si solubilizzano e sprigionano meglio le essenze proprio a contatto con questo tipo di molecole.

Gli acidi, come ad esempio il limone o l’aceto, oltre a fornire gusto e brillantezza al prodotto cucinato, svolgono anche un altro ruolo. Infatti vanno ad agire sulle proteine che compongono le fibre e iniziano un primo processo di degradazione.

La componente zuccherina, come miele, zucchero di canna o melasse, aiuta la reazione di maillard in cottura. Che cosa significa? Questa reazione è prodotta dalla combinazione di aminoacidi e zuccheri che, insieme all’azione del calore, formano una crosticina tanto bella quanto saporita.

Come fare la marinatura gamberetti?

La maggior parte delle marinate si ottengono unendo tutti gli elementi a freddo.

Per comporre una marinatura è sufficiente amalgamare insieme tutti gli ingredienti con una frusta, fino allo scioglimento completo di zucchero, sale e altre componenti solubili, Io aggiungo sempre un cucchiaino di senape nelle ricette perché aiuta a stabilizzare e amalgamare meglio l’emulsione.

I contenitori ideali per contenere le marinate sono in plastico o in vetro. Meglio evitare contenitori di alluminio per l’affetto degli acidi su tali metalli. Io mi trovo molto bene con i sacchetti di plastica per il freezer. Questi permettono di usare una quantità minima di liquido e occupano poco spazio in frigorifero, oltre al vantaggio di poter distribuire meglio la marinatura.

Quanto tempo ci vuole?

Trattandosi di carni delicate, se sottoposte all’azione degli acidi presenti nel liquido, le proteine tendono a coagularsi molto rapidamente, passando dal classico colore traslucido a quello spento e opaco. Questo è sintomo appunto dell’azione sui filamenti che compongono le fibre dei pesci che tendono a denaturare.

Come regola, maggiore è la dimensione del crostaceo e maggiore è il tempo di permanenza nel liquido. Diciamo che per gamberi di media dimensione, 30 minuti sono sufficienti per imprimere del sapore. L’importante è non eccedere 1 ora, a causa dell’azione degli acidi.

Un’altra regola è data dalla correlazione tra la proporzione grassa e quella acida. Maggiore è quest’ultima e più aggressivo sarà l’effetto sulla carne, quindi minore il tempo di azione.

Ricetta marinatura gamberetti semplice

Classica marinata molto semplice, si abbina un po’ con tutto. Amalgamare bene con una frusta e trasferire nel sacchetto con i gamberi sgusciati e puliti. Agitare bene il sacchetto e trasferire in frigorifero su un piatto per 30 minuti.

  • 1/2 cup olio extravergine di oliva
  • 1/4 cup succo di limone
  • 1 spicchio di aglio tritato o schiacciato
  • Scorza grattugiata di mezzo limone
  • 1/2 tsp sale
  • 1/2 tsp pepe macinato
  • 1 ciuffo di prezzemolo tritato
  • 1 tsp senape

Ricetta marinatura gamberetti alla salsa di soia

Marinata dalle note orientali e dal contrasto sapido e dolce. La presenza di zuccheri favorisce la caramellizzazione esterna durante la cottura, la salsa di soia e worchestershire danno un boost di umami. Seguire le indicazioni per la marinata semplice.

  • 1 tbsp salsa di soia
  • 1 tbsp salsa worcestershire
  • 1 tbsp acqua
  • 2 tbsp succo di lime
  • 2 tbsp zucchero di canna
  • 1 tbsp olio extravergine di oliva
  • 1 tsp coriandolo in polvere
  • 1 spicchio di aglio tritato
  • 1 cubetto di zenzero fresco tritato
  • 1 tsp senape

Ho preso spunto per queste ricette dall’autore Steven Raichlen, riadattandole a seconda dei miei gusti e gli ingredienti a disposizione. Se vuoi vedere come ho usato questa marinatura guarda la ricetta Gamberoni al bbq su tacos.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *