Cavolfiore sott’aceto senza cottura

Il cavolfiore sott’aceto senza cottura è una preparazione che sfrutta al meglio le proprietà nutritive dell’ortaggio crudo, oltre ad essere un contorno molto gustoso che unisce croccantezza, acidità, sapidità e un tocco di spezie.

Oggi vi presento la mia versione, naturalmente potete usare la preparazione di base senza aggiungere spezie e aromi, o personalizzarla a vostro gusto.

Il quick pickling

Il pickling vero e proprio è un metodo di conservazione degli alimenti che sfrutta la fermentazione lattica. Il cetriolino sottaceto, conosciuto proprio come pickle nei paesi anglosassoni, prende il suo nome proprio dal suo metodo di conservazione, appunto il pickling.

Per questa preparazione invece, si parla di quick pickling, diciamo che è una versione semplificata e veloce che sfrutta un liquido acidificante per abbassare il ph della soluzione, donando il classico gusto acidulo. Quindi in questo caso non bisognerà attendere che l’alimento fermenti, ma solamente che assorba bene i sapori della soluzione in cui è immerso, chiamata anche brine, che agirà anche da conservante. Lo scopo rimane lo stesso, conservare l’ortaggio per allungare il periodo utile per il consumo e, soprattutto, aggiungere ed esaltare il sapore.

Cavolfiore sott'aceto senza cottura barattolo
Barattolo cavolfiore sottaceto

Il quick pickling può essere eseguito con due tipologie di brine:

  • Hot brine: consiste nel portare a bollitura la salamoia acidificata prima di versarla nel barattolo contenente l’ortaggio da preservare. In questo caso il liquido bollente andrà a scottare leggermente la verdura, che presenterà una texture leggermente meno dura.
  • Cold brine: indovinate un po’… in questo caso la salamoia acidificata andrà versata fredda nel contenitore con le verdure, quindi sarà in grado di preservare maggiormente la consistenza originale dell’ortaggio.

Per il cavolfiore ho optato per una hot brine ovvero salamoia a caldo. Inoltre in questa ricetta ho scelto di aromatizzare con zenzero, pepe nero e curcuma, che donerà un bel colore giallo acceso. Si può modificare la ricetta togliendo gli aromi e aggiungendone a piacere.

Cavolfiore sott'aceto senza cottura

Cavolfiore sottaceto

Il cavolfiore sottaceto è una preparazione che sfrutta al meglio le proprietà nutritive dell'ortaggio crudo, oltre ad essere un contorno molto gustoso che unisce croccantezza, acidità, sapidità e un tocco di spezie.
Preparazione 30 min
Cottura 0 min
riposo 1 d
Portata Aperitivo, Contorno, Insalata, Snack
Porzioni 8 persone

Equipment

  • pentolino
  • barattolo di vetro con tappo

Ingredienti
  

  • 1 Cavolfiore
  • 1 Zenzero
  • 1 tbsp Pepe nero cubeben

Hot brine

  • 1 cup Aceto di alcool
  • 2 tbsp Aceto di vino
  • 3 cup Acqua
  • 10 tbsp Zucchero
  • 3 tbsp Sale
  • 1 tsp Curcuma in polvere

Istruzioni
 

Preparazione del cavolfiore

  • Tagliare il cavolfiore in pezzi della grandezza di un boccone
  • Mettere a mollo i pezzi di cavolfiore e lavare accuratamente. Potrebbero essere presenti delle impurità o insetti annidati tra le infiorescenze.
  • Pelare lo zenzero e tagliarlo a fette
  • Disporre i pezzi di cavolfiore in un barattolo abbastanza largo e pulito, avendo cura di lasciare meno spazio possibile.
  • Distribuire lo zenzero e i grani di pepe all'interno del barattolo con il cavolfiore.

Preparazione della hot brine

  • Inserire tutti gli ingredienti in un pentolino e portare a ebollizione

Unire il tutto

  • Versare il liquido bollente nel barattolo contenente il cavolfiore fino a sommergere completamente e avvitare il tappo
  • Lasciare raffreddare a temperatura ambiente, dopodiché riporre in frigorifero a riposare per almeno 1 giorno

Note

Una volta riposto in frigorifero, consumare il cavolfiore sottaceto entro 2-3 settimane.
Keyword brine, cavolfiore, pickle, salamoia, sottaceto
Cavolfiore sottaceto nel piatto
Cavolfiore sottaceto nel piatto

Se avete pazienza e volete provare il gusto particolare donato dalla fermentazione lattica, vi consiglio leggere anche questo articolo sul cavolfiore lattofermentato.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating