Buttermilk biscuits, questi sconosciuti

Buttermilk biscuits, questi sconosciuti

Non nego di essere rimasto basito quando ho letto la voce “buttermilk biscuits & gravy” consultando il menù di un diner. Era ora di pranzo e mi trovavo in viaggio di nozze in una piccola cittadina di nome Cody, in Wyoming, molto famosa per i rodeo.

Ho subito pensato alla traduzione letterale del termine, quindi “biscotti”. “Che schifo sti americani! mangiano i biscotti con una salsa a base di carne”. E dire che non sono un tipo schizzinoso e, quando si tratta di mangiare, non mi spaventa provare cose nuove. Ok ho mangiato anche le cavallette se proprio lo volete sapere!

Conoscevo le basi della salsa, ma ignoravo completamento che cosa fosse l’elemento complementare del piatto.

Infatti la prima immagine che mi veniva in mente pensando ai biscuits era quella dei famosi biscotti piatti e croccanti con gocce di cioccolato, i classici cookies.

Che cosa sono i buttermilk biscuits?

I buttermilk biscuits sono prodotti da forno, molto comune nella tradizione culinaria del sud degli Stati Uniti, ormai diventata diffusa anche nel resto del paese. La versione più popolare è proprio quella servita in accompagnamento al gravy di salsiccia e viene consumato generalmente a colazione.

buttermilk biscuit strati
buttermilk biscuit strati

Dalla forma cilindrica, soffici all’interno e friabili esternamente, sono a base di burro, farina e buttermilk. La consistenza è di solito descritta con il termine Flaky. Mi risulta difficile tradurre questo termine, ma è possibile ricondurlo alle caratteristiche della nostra pasta sfoglia.

Perfetti compagni di una colazione, ho mangiato in posti dove veniva proposto nelle eggs Benedict in sostituzione agli English muffins.

Devo dire che non è male anche per accompagnare una colazione dolce. Il suo aroma fragrante di burro si presta bene anche ad essere spalmato di marmellata o cioccolato.

Ingredienti e procedimento

Sono necessari pochi ingredienti e la preparazione è abbastanza semplice e veloce, anche se bisogna seguire delle accortezze per avere una riuscita ottima.

Il risultato migliore si ottiene congelando preventivamente il burro, in modo da poterlo grattugiare o ridurre a piccoli pezzetti da unire alla farina.

Il buttermilk è molto difficile da trovare in Italia, infatti non l’ho mai visto in nessun negozio e nemmeno supermercati più forniti. Per fortuna è molto semplice da realizzare in casa partendo da del latte intero o parzialmente scremato.

Buttermilk

Conosciuto anche con il nome di latticello, è un prodotto a base di latte ottenuto durante la lavorazione del burro. Dal sapore leggermente acidulo e dalla consistenza leggermente più densa rispetto al latte, contiene fermenti lattici vivi. Proprio per questo motivo può essere considerato come uno yogurt più liquido. Tra gli usi più comuni del buttermilk troviamo quello di componente liquida per l’impasto di dolci e prodotti da forno. Riesce infatti a migliorarne la consistenza, donando anche un sapore caratteristico. Grazie alla sua componente acidula è molto usato anche per la marinatura della carne, in particolare il pollo per la ricetta del fried chicken.

Quindi aggiungiamo 1 cucchiaio di aceto o limone in 170ml di latte, ottenendo circa 3/4 cup di buttermilk. L’acidità aggiunta farà coagulare le proteine presenti, donando una consistenza leggermente più densa e la caratteristica nota acidula.

Possiamo iniziare con l‘accendere il forno e preriscaldarlo ad una temperatura di 220°C, visto che l’impasto è abbastanza veloce da realizzare.

Per l’impasto bisogna, come prima cosa, mescolare tutti gli ingredienti secchi, vale a dire la farina, il lievito chimico, lo zucchero e il sale.

Si unisce il burro grattugiato alla farina e si mescola amalgamando bene l’impasto che sarà molto “grumoso”. Successivamente si aggiunge il buttermilk freddo e si impasta con un cucchiaio per far assorbire bene liquido. L’importante è non impastare troppo, se rimangono dei grumi va benissimo. Se andiamo a lavorare troppo rischiamo la formazione di glutine e di avere un biscuit duro e gommoso.

Sia il buttermilk che il burro devono essere belli freddi prima di inziare a comporre l’impasto.

Una volta che abbiamo l’impasto, si può trasferire su un piano di lavoro infarinando leggermente per evitare che si attacchi. Quindi procediamo a stendere facendo pressione con le mani o con l’aiuto di un mattarello. La misura dello spessore non è importante adesso, perché andremo a formare degli strati ripiegando la pasta su se stessa per almeno 5-6 volte. Quindi appiattiamo l’impasto, infariniamo leggermente e ripetiamo l’operazione di piegatura.

Stendiamo l’impasto per l’ultima volta con uno spessore di circa 2 cm, quindi a questo punto procediamo con ritagliare la forma dei nostri biscuits. Possiamo usare un coppa-pasta, forme per i biscotti oppure ritagliare dei rettangoli per avere meno sprechi. Se diamo una forma circolare, possiamo reimpastare leggermente i ritagli e stendere nuovamente per poterli tagliare nuovamente.

Adagiamo i biscuits su una teglia con carta forno, facciamo in modo che tocchino l’uno con l’altro. Questa tecnica, chiamata “kissing” aiuta i biscuits a crescere in altezza, limitando l’espansione laterale. Inforniamo e controlliamo dopo 12-15 minuti se si sono dorati bene esternamente.

buttermilk biscuit strati

Buttermilk biscuits

Ricetta per i buttemilk biscuits, fragranti panetti cotti al forno, morbidi all'interno e dall'irresistibile aroma di burro. Ottimi per una colazione all'americana.
Preparazione 20 min
Cottura 15 min
Portata Colazione
Cucina Americana
Porzioni 4 persone

Equipment

  • ciotola
  • Spatola o cucchiaio di legno
  • Stampo per biscotti
  • Grattugia a buchi larghi
  • Forno

Ingredienti
  

  • 2 cups Farina 00
  • 1 tbsp Lievito non vanigliato
  • 1 tbsp Zucchero
  • 1 tsp Sale
  • 85 gr Burro congelato

Buttermilk

  • 3/4 cup Latte intero
  • 1 tbsp Succo di limone

Istruzioni
 

  • Mettere il burro in congelatore almeno 30 minuti prima di iniziare.
  • Aggiungere il limone al latte intero e far riposare in frigo per fare il buttermilk.
  • Accendere il forno statico a 220°C.
  • Miscelare tutti gli ingredienti secchi in una ciotola.
  • Grattugiare il burro.
  • Combinare il burro con gli ingredienti secchi e mescolare.
  • Aggiungere il buttermilk e amalgamare fino a far assorbire tutto il liquido. Non mescolare troppo!
  • Aiutarsi con un po' di farina a stendere l'impasto su in piano di lavoro.
    biscuits impasto steso
  • Piegare su se stesso l'impasto e stendere nuovamente. Ripetere l'operazione per 5-6 volte.
  • Stendere l'impasto per l'ultima volta ad uno spessore di 2cm.
  • Ritagliare i biscuits e metterli su una teglia con carta forno, uno attaccato all'altro.
    buttermilk biscuits crudi
  • Infornare e attendere fino a che non sono dorati, circa 15 minuti.
    buttermilk biscuits pronti

Note

Se resistete a mangiarli tutti in una sola volta, potete conservarli in frigo in una contenitore o busta ermetica per massimo 5 giorni.
Keyword american breakfast, biscuits, buttermilk biscuits, colazione americana



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating